Ricerca
Categoria
 
Legge di Bilancio 2017

La legge di Bilancio 2017 ha prolungato fino al 31 dicembre 2017 la detrazione IRPEF “potenziata” del 50% per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e confermato a 96.000 euro il tetto massimo di spesa per unità immobiliare. L’agevolazione compete per un ampio ventaglio di lavori. In particolare, la detrazione spetta per interventi di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia. Il bonus è, altresì, fruibile per gli interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, per l’eliminazione delle barriere architettoniche, per la bonifica dell’amianto e per le opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici.

Per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio sarà possibile fruire della detrazione IRPEF potenziata fino al 31 dicembre 2017.

La possibilità di sfruttare per tutto il 2017 dello sconto al 50%, con il tetto di spesa massimo per unità immobiliare a 96.000 euro, è previsto dalla legge di Bilancio 2017.

Salvo diverse modifiche, dal 1° gennaio 2018, la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare.

Per quali lavori potrà essere ottenuta l’agevolazione? L’elenco degli interventi che possono usufruire della detrazione è contenuto nell’art. 16-bis del D.P.R. 917/1986 (Testo Unico delle Imposte sui Redditi).

Indietro

Data: giovedì 16 marzo 2017
Autore: